Benvenuto nella sezione Motorbike.

Qui a sinistra trovi alcune proposte. Altre sono in "cantiere" ma se vuoi un viaggio personalizzato, chiamaci al 388 4008085 oppure scrivi a info@promofast.it;  abbiamo percorso qualche migliaio di chilometri in tutto il mondo e potremmo avere la soluzione per te.

I CONSIGLI DEL MAC

 

Sei pronto a partire per un week end, per una settimana o per il viaggio della vita?

Bene, per prima cosa, mentre carichi il tuo bagaglio, scarica subito il peso dei problemi e dello stress da lavoro, incassi e pagamenti!

Ovviamente, prima di fare questo avrai provveduto a :

  • verificare che, dopo i controlli di rito alla moto, tutto funzioni perfettamente
  • controllare che l’assicurazione abbia ricevuto il tuo bonifico
  • accertarti che nella borsa degli attrezzi sia presente l’ingrassatore per la catena (ovviamente qualche grammo in meno per chi è dotato di moto con trasmissione cardanica) e  un caricabatteria rapido ( di quelli piccoli)
  • verificare e studiare le norme che regolano la circolazione delle moto nel Paese dove stai andando

In valigia hai certamente messo

  • il caricabatteria per lo smartphone, nella tasca più accessibile
  • il minimo indispensabile come abbigliamento ( delle quattordici  t-shirt ne indosserai  tre; dei cinque paia di pantaloni, due e dei due maglioni…mai; ricordati che vestirai la tuta dalle 7 alle 19…)
  • se porti gli occhiali, quelli di scorta sono una buona idea
  • Ovviamente qualche medicinale è consigliato (e per chi ne deve assumere obbligatoriamente tutti i giorni, ricordarsi anche una ricetta per ogni evenienza)

 

 

Se il tuo viaggio lo farai in compagnia di amici, ricordati che è tutt’altra cosa che viaggiare solo con la tua zavorrina.

Nei viaggi di gruppo cambiano tempi ed esigenze, regole e abitudini.

Se sei il tour leader già sai che avrai grosse responsabilità:

  1. individuare e segnalare bivi e percorso
  2. sorpassare al momento giusto
  3. tenere la velocità nella norma di legge (anche se nel gruppo i Rossi, Marquez e Lorenzo di certo non mancheranno. Ricorda, meglio una discussione prima di partire che una chiamata al 118 dopo)
  4. definire le soste rifornimento (meglio prima della partenza e in considerazione dei consumi e capacità dei serbatoi)
  5. decidere quando e se fermarsi alle prime gocce di pioggia
  6.  e sette e otto e nove e tante altre cose...

Avrai perennemente un occhio allo specchietto e l’altro sulla strada di fronte a te e, credimi, sarà tutt’altro che rilassante;

qualche migliaio di chilometri percorsi in questa condizioni mi autorizzano ad affermare che essere tour leader in un motogiro è assolutamente un lavoro!

 

Ok, ready to go.

 

 

Buon divertimento e lampss!

LO SAPEVI CHE...

Per circolare in moto in FRANCIA occorre:

 

  • Avere a bordo un Kit di pronto soccorso con contenuto che sia a norma DIN 13167.
  • oltre ad un Etilometro o un Alcool Test monouso  , omologato con la dicitura “FN” , pronto all’utilizzo. Se ne sei sprovvisto, lo puoi acquistare presso gli autogrill e le farmacie francesi.
  • Indossare, per chi guida motocicli di cilindrata superiore a 125 cc o con potenza superiore a 15 kw, un capo di abbigliamento riflettente posizionato tra vita e spalle con superficie riflettente di almeno 150 cmq.

INOLTRE:

  • Luci: sono obbligatorie le luci anabbaglianti sia di giorno che di notte per i motociclisti.
  • Limite al tasso alcolemico: 0.05%
  • Limiti di velocità: quello urbano è di  50 km/h , quello extraurbano è 90 o 110 km/h secondo le strade e in Autostrada è di 110 o 130 km/h
  • Pedaggi: l'autostrada è a pagamento; si  paga al casello con contanti o carta di credito.